MUSIC KINDERGARTEN

 

Bambini in età prescolare, da 18 mesi a 6 anni
1 lezione settimanale di 45’, in piccoli gruppi della stessa età
Partecipazione del genitore richiesta sotto i 3 anni 

"Spesso una singola esperienza apre il cuore di un bambino alla musica per una vita intera. Non possiamo permettere che questa esperienza sia lasciata al caso" (Zoltán Kodály)


Mediante il canto, i giochi ritmici, i movimenti, l’uso di piccole percussioni, l’ascolto e molte altre attività, i bambini imparano in modo divertente e ben strutturato a sviluppare l’intonazione, a riconoscere gli intervalli, i ritmi e a sviluppare l’orecchio interiore, ovvero la capacità di “sentire” il brano musicale dalla sola lettura, senza doverlo riprodurre con la voce o lo strumento, aspetto che rappresenta una vera e propria peculiarità di questo metodo.

Si utilizzano i libri Colourstrings, ma si attinge anche dal repertorio di tradizione popolare, da canzoncine e filastrocche conosciute. Gradualmente, dalle più semplici alle più complesse.

Le lezioni sono divertenti e stimolanti, e quasi impercettibilmente si introducono concetti musicali fondamentali, che il bambino impara e assimila, inizialmente senza rendersene conto, poi più consapevolmente, in modo profondo e duraturo.

Alla fine del percorso di Music Kindergarten, verso i 5 anni, tutti i bambini educati con questo metodo avranno imparato a leggere e a scrivere i primi ritmi (stick notation).

Questo è il momento in cui i bambini possono scegliere di suonare uno strumento. Il passaggio è molto graduale e naturale, e il bambino ritrova nel suo libro di strumento le melodie già imparate nel Music Kindergarten.

Altri benefici del corso Colourstrings Music Kindergarten:

  • Sinergia dei sensi: l’unione di più sensi (suoni, colori, movimento) aumenta la capacità di assimilare e imparare;
  • Miglioramento dell’autostima e dei comportamenti sociali (saper ascoltare gli altri, saper aspettare il proprio turno, ecc.);
  • Sviluppo di parti del cervello che si attivano nell’apprendimento della matematica e le lingue straniere;
  • Miglioramento della memoria e della coordinazione fisica;
  • Il corso è amato dai bambini per la sua semplicità ed offre loro una rilassante alternativa alla frenesia del mondo in cui viviamo. Per ascoltarsi, per pensare, per giocare: in una parola, per “vivere” la musica;
  • Il corso propedeutico pone solide basi per proseguire con successo, se si desidera, lo studio del violino, viola, violoncello o pianoforte.